GILDOSTORY ovvero la storia di Gildo dei Fantardi

Il tempo  segnerà i tanti momenti trascorsi da 50 anni di proposte da cantastorie. Sarebbe da invadere pagine e pagine per raccontare minuziosamente tutte le vicissitudini importanti e meno significative. Quello che importa è che in tutti questi anni ho seminato tanto e raccolto consensi e soddisfazioni. Ma anche chi mi ha sempre o casualmente seguito ha usufruito di una parte sana del raccolto consistente in divertimento, partecipazione e conoscenza d storie cantate e raccontate ma anche dediche personali mirate rigorosamente improvvisate. Questo è il mio vanto dell'essere cantastorie vero, puro, genuino e semplice, che però può portare alto il vanto di essere stato inserito, o meglio, citato, nella gloriosa enciclopedia Treccani. Che volete di più da un povero cantastorie di periferia?